Valutazioni Economico-Finanziarie dei Piani di Investimento industriali

Programma

PIANI di INVESTIMENTO INDUSTRIALI 

  • Comprendere come è strutturata la parte Economica
  • Conoscere quali sono le specificità del linguaggio e dei Modelli Finanziari
  • Apprendere elementi di Risk Analysis e di Matematica Finanziaria
  • Capire le logiche della Cash Flow Analysis e della gestione ottimale dei flussi di cassa

26 settembre 2017

Elementi di ECONOMIA

ANALISI ECONOMICA di un progetto di investimento

  • La struttura del Conto Economico d EBITDA e Valore aggiunto
  • La struttura dello Stato Patrimoniale a liquidità ed esigibilità decrescenti
  • La struttura dello Stato Patrimoniale ad Indebitamento Finanziario Netto
  • Analisi dell’equilibro della struttura del fonte-impieghi
  • Definizione delle variabili e degli effetti fiscali sul Conto Economico previsionale
  • L’analisi del Break Even Point
  • Il CAGR
  • L’analisi dei KPI del progetto di investimento

Elementi di FINANZA

 ANALISI FINANZIARIA di un progetto d’investimento

  • Il rendiconto dei flussi di cassa
  • Il rapporto Debt/Equity nella valutazione di un progetto d’investimento
  • La definizione dei tassi di sconto
    • Rendimento dell’equity
    • Rendimento del debito
    • Costo medio ponderato del capitale (WACC)
  • Il VAN, TIR e Pay Back Period attualizzato
  • Analisi differenziale di un progetto d’investimento
  • La sensitivity analysis

La copertura dei rischi

  • Le categorie di rischi finanziari ed economici di un progetto d’investimento
  • I derivati di copertura
  • Cenni di matematica finanziaria
    • l’applicazione dei derivati Forward, Future e SWAP

Analisi di un Caso Pratico
Definizione del modello
Scelta dei tassi
Analisi di sensitività

Roberto CamporesiDottore Commercialista e Socio
Gilberto GranaCommercialista ed esperto contabile
STUDIO BMP e Associati

27 settembre

VALUTAZIONI ECONOMICO-FINANZIARIE
nelle GARE d’ambito per la distribuzione GAS

  • Conoscere che cosa è rilevante in un piano economico-finanziario
  • Conoscere come trovare il giusto trade-off che andrà a consuntivare gli oneri da un lato e dall’altro andrà a determinare l’aggressività dell’offerta
  • Valutare SCENARI e relativi IMPATTI sulla base di “Sensitive Analysis”
  • Lavorare su Work case ed Esempi presentati sulla base di casi reali

Quadro NORMATIVO e REGOLATORIO

Evoluzioni attese

  • Le tariffe regolateil ricavo per l’impresa di distribuzione e la sua evoluzione
    • Breve rimando sulla composizione delle tariffe regolate
    • Le aree di incertezza ancora presenti sull’evoluzione futura
    • Tariffe post-gara: cosa cambia per remunerazione costi operativi e costi di investimento

Intro macro-economica:

  • Le variabili di scenario che possono impattare l’evoluzione futura dei ricavi
    • Come inserirle in un business plan
  • Lo scenario atteso per l’evoluzione del WACC

Claudia Checchi, Partner e Amministratore delegato – REF-E

Quadri ECONOMICI di gara

Quali sono i KPI tipici dei piani di investimento nelle gare d’ambito per la distribuzione Gas: i parametri di gara e le variabili a rilevanza economica

  • Il riscatto al gestore uscente e la remunerazione dell’asset
  • Il canone di concessione agli enti concedenti
  • Gli sconti
  • Gli investimenti in efficienza energetica e i Certificati Bianchi
  • I piani di sviluppo
  • Le estensioni non previste nel piano di sviluppo
  • Il miglioramento degli standard di qualità e sicurezza del servizio

Quali sono i termini della Gara

  • I parametri di offerta
  • Le fasce di punteggio associate
  • I driver principali dell’offerta che danno punti (specchietto riepilogativo)
    • quali driver fanno la differenza sull’offerta
    • analisi dei bandi già pubblicati

Piani ECONOMICO-FINANZIARI di gara

La preparazione della valutazione

  • Reperire i parametri tecnici
  • Reperire i parametri economici e finanziari
  • Reperire i paramentri gestionali e del personale

Evidenziare le voci di costo “figlie” dell’efficienza operativa di un operatore

  • Posso fare sinergie?
  • Posso ottenere “costi di scala”?
  • Rilevanza e impatti dei parametri tariffari
    • ricavo che dipende da RAB di ambito
    • costi operativi di pdr

Investimenti post-gara

  • In che modo la RAB decresce in termini di investimenti

Costruire il Modello di Valutazione – Metodologia del DCF

  • il calcolo dei ricavi e dei costi operativi
  • il terminal value
  • il fine tuning dei parametri di offerta

Presentazione di Work Case

Valerio Valeriani
Amministratore Delegato
ENERGAS ENGINEERING

27 settembre

METODOLOGIE e MODELLI per condurre
VALUTAZIONI ECONOMICO-FINANZIARIE

Servizio Idrico Integrato
Pianificazione degli investimenti: strumenti, criteri e finalità

  • Esaminare i principali aspetti e driver in tema di programmazione/realizzazione degli investimenti
  • Approfondire la pianificazione tariffaria ed economico-finanziaria

Inquadramento strategico

  • regole, criteri e metodologie per la predisposizione
  • congruenza con le disposizioni normative e regolamentari vigenti
  • stato di consistenza e funzionalità delle infrastrutture
  • valorizzazione degli obiettivi di adeguamento, risanamento, razionalizzazione e/o costruzione degli asset
  • conseguimento di standard di qualità (generali e specifici) e livelli di servizio
  • stima del fabbisogno per tipologia di servizio e di asset

Criticità ed opzioni progettuali

  • metodi di valutazione e di individuazione delle possibili alternative
  • definizione di macro-obiettivi e strategie di intervento di breve e medio-lungo termine
  • individuazione e codifica delle priorità di intervento
  • risanamento (ricostruzione/sostituzione), manutenzione straordinaria, nuove opere

Indicatori di performance

  • modalità di definizione e catalogazione (driver tecnici, gestionali ed economici)
  • rappresentatività rispetto al contesto territoriale ed infrastrutturale gestito
  • aspetti e peculiarità in tema di ambiente, tutela delle risorse, sicurezza, efficientamento, etc.
  • congruità con il set informativo disponibile e da implementare

Aspetti tariffari ed economico-finanziari

  • inquadramento generale delle disposizioni AEEGSI emanate negli anni e strumenti regolatori
  • analisi/validazione dati, modelli di calcolo (tool), grandezze principali, modalità applicative
  • principali criteri e regole di rappresentazione degli investimenti ai fini della predisposizione del Piano tariffario e del Piano economico-finanziario
  • differenze con le logiche di rappresentazione aziendale dei driver economici e finanziari

Case study

Dalla programmazione alla realizzazione, passando attraverso la regolazione ed il finanziamento: caso pratico di impostazione e finalizzazione del piano industriale di un gestore del S.I.I.

  • predisposizione del Piano industriale di una società del settore idrico
  • redazione di Due Diligence del Piano industriale, con l’obiettivo della strutturazione di idoneo finanziamento del piano investimenti da realizzare
  • costruzione degli strumenti (PEF, term sheet, contratto, etc.) per la finalizzazione del finanziamento (closing) attraverso procedure competitive tra istituti finanziari
  • monitoraggio del finanziamento (analisi degli investimenti realizzati vs programmati, aggiornamento del PEF, certificazioni varie, etc.) a valle del closing

Il docente:
Esperto di regolazione e pianificazione nel campo dei servizi idrici con esperienza pluriennale